Un nuovo progetto creativo: Lontana da Te

Scrivo questo post con un po’ d’emozione in corpo, perché oggi presento un progetto che finalmente ha preso vita: Lontana da Te. Dopo mesi di pensieri e pagine scritte, riscritte e stracciate, ho deciso di dare il via ad un esperimento particolare che per crescere avrà bisogno di quanta più condivisione e partecipazione possibile.

Un progetto pensato e creato per dare voce a tutte quelle donne che stanno vivendo o hanno vissuto un momento indimenticabile della loro vita: il distacco dai genitori, il rapporto con mamma e papà, il primo trasloco, il passo decisivo verso il futuro, ma anche l’attesa di chi non è ancora fuori e intanto progetta il suo domani.

Lontana da Te sarà dunque un blog collettivo e aperto, con l’intento di raccogliere storie:

Storie di donne che si preparano a lasciare il nido materno.
Storie di donne che hanno affrontato un momento meraviglioso e terrificante allo stesso tempo.
Storie di impazienza, felicità, dolore, nostalgia e trepidazione.
Storie di donne rimaste nella stessa città e di chi invece ha attraversato il mondo.
Storie di donne che ce l’hanno fatta da sole o con l’amore della vita.
Storie di chi ha qualcosa da raccontare e che vorrebbe condividere.

Perché? Perché il giorno in cui sono andata via dalla casa dei miei genitori ha segnato una svolta nella mia vita, e in quel periodo tra il prima e il dopo ho provato emozioni forti e contrastanti. Emozioni che ho condiviso con le amiche, certo, ma che avrei voluto condividere con il mondo intero… Per avere un confronto in più, per avere risposte alle mie mille domande, per sapere di non essere la sola a provare certi sentimenti.

Ogni donna porta dentro di sé una storia da raccontare, soprattutto quando si tratta del distacco dalla madre o dal padre. E so che ci sono altre ragazze là fuori come me, che sentono il desiderio di aprirsi e sfogarsi al riguardo.

Come partecipare? Sul blog ci sono tutte le istruzioni per partecipare. Comunque basta inviare la propria storia a:

lontanadate.wordpress@yahoo.com

Non serve scrivere la Divina Commedia, è sufficiente una pagina, mezza o due righe… La cosa importante è che siano parole sincere, venute dal cuore e che esprimano l’emozione di chi le scrive. Il racconto può essere anonimo oppure no, e sarebbe bello inviare anche una foto di se stesse da piccole con un genitore (oppure un’immagine a piacere che rappresenta quanto scritto).

Questo è un progetto appena nato, che per crescere ha bisogno di molto coraggio. Il mio intento è quello di creare qualcosa di grande insieme ad altre donne, per dare il giusto spazio ai tanti pensieri che caratterizzano un periodo davvero straordinario.

Donne del web, mi rivolgo a voi: se avete nel cuore qualcosa da dire sulle vostre esperienze, se volete sfogarvi, se avete bisogno di una spalla, di un conforto… Io vorrei iniziare questo percorso con voi, per vedere dove ci porta. Buttatevi insieme a me!

Giulia

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...